Da domani cambio vita…

Da domani cambio vita, stanco della frenetica vita qui in occidente ho convinto molte famiglie cristiane a trasferirsi in paesi asiatici o africani. Dobbiamo solo scegliere il paese: Iraq, Iran, Pakistan, Egitto o Sudan? Scegliamo il Sudan. Arriviamo a Khartum(la capitale) senza un soldo( gli ultimi che avevamo li abbiamo spesi per entrare in modo clandestino). Chiediamo quindi una casa popolare e il funzionario ci ride in faccia, le case popolari sono solo per gli islamici. A quel punto protestiamo in piazza pacificamente e volano manganellate. Ci professiamo cristiani e veniamo controllati quasi tutti i giorni dalla polizia e alcuni amici vengono uccisi perché hanno parlato di Gesù con il loro vicino di casa islamico ( legge islamica sharia, apostasia). Non ci piace il cous cous per le mense dei bambini e chiediamo pasta al pomodoro come menù aggiuntivo. Chiediamo in nome della laicità di togliere la mezzaluna(simbolo dell’Islam) dalle scuole. Entrambe le richieste ci vengono negate. Khartum è molto calda e mia moglie va a fare la spesa in shorts e senza velo. Molti giovani la guardano male e alcuni anziani le sputano in faccia urlando. Sapete che fine faremmo se continuassimo così? O uccisi o torturati o espulsi! Questa la tolleranza, il rispetto e il multiculturalismo della maggior parte dei paesi islamici. E poi c’è ancora qualcuno che pensa che sia possibile integrare queste persone in Italia e Europa.

Nicolò Malossi

Pubblicato in Spazio studenti | Lascia un commento

La Corea del Nord sfida l’Onu

Domenica 5 marzo, in tarda serata italiana, la Corea del Nord ha lanciato 4 missili balistici verso le coste del Giappone. L’impatto è avvenuto a circa duecentocinquanta chilometri dalle coste della prefettura di Akita. Il premier giapponese Shinzo Abe si dice molto preoccupato della crescente minaccia rappresentata dalla Corea del Nord che deliberatamente sfida le leggi dell’Onu, ormai è già la seconda volta. Il lancio sarebbe una dimostrazione di forza verso gli Stati Uniti e la Corea del Sud i quali hanno iniziato le annuali esercitazioni militare estive. Il governo nordcoreano, dopo le varie proteste a queste manovre, ha voluto dare una dimostrazione di forza ritenendo di essere minacciato dalle operazioni congiunte di Washington e Seul. (Ironico; Cercano ragioni per un attacco?)
L’iniziativa, definita intollerabile e un affronto per la sicurezza nazionale, ha suscitato la reazione degli Stati Uniti che invitano tutti i paesi a scoraggiarne le intenzioni belliche. La rappresentante della politica estera europea, Federica Mogherini, si è espressa solidale verso Giappone, Usa e Sud Corea affermando l’importanza della sicurezza a livello internazionale, anche nei paesi più lontani. In generale anche gli altri paesi si mostrano preoccupati per le azioni nordcoreane e invitano ad evitare azioni che possano provocare tensioni internazionali, mentre si cerca una risoluzione diplomatica.
L’intenzione di Kim Jong-Un di inserire la Corea del Nord all’interno dello scenario delle potenze militari ignorando le risoluzioni dell’Onu. Lo sviluppo di ordigni nucleari e i vari test missilistici hanno lo scopo non solo di dare una dimostrazione di forza ma anche di lasciare uno arma per farsi rispettare dalle altre nazioni. Questo metodo suscita forti tensioni internazionali e causerà forti provvedimenti economici alla Corea del Nord dovuti alle multe dell’Onu. Il rischio più grave è dare corda alle intenzioni belliche del leader nordcoreano e di causare un conflitto, seguendo le intenzioni di Kim Jong-Un, generando una scia di sofferenza e morte.
Nel recente clima di disordine internazionale le azioni del Nord Corea non sono gli elementi di principale attenzione ed è per questo che continuano indisturbati nel loro militarizzarsi aumentando il clima di tensione. Se questa situazione non verrà affrontata direttamente dall’Onu i vari scenari futuri possono essere tra i più tragici, simili a quelli della guerra fredda, dalla bomba atomica o ad un ennesima guerra che coinvolge le delle popolazioni di innocenti.

 

Michele Virelli

Pubblicato in Cronaca esterna | Lascia un commento

Onironauti

C28NIQcVIAAkhJ8.jpgVengono definiti onironauti coloro che hanno avuto molte esperienze riguardanti i sogni lucidi.
I sogni lucidi sono dei sogni particolari in cui la persona si accorge di stare sognando e quindi riesce a rimanere cosciente durante il sogno.
Nel mondo dei sogni sono presenti molte caratteristiche che li differenziano dalla realtà, ad esempio la gravità è differente: se si prova a saltare, si finirà col volare oppure col levitare. Durante un sogno non riusciremo a urlare forte, ma riusciremo a respirare sott’acqua o col naso tappato.
Spesso la luce è indipendente dalle leggi fisiche: se ad esempio è buio e proviamo a premere l’interruttore, la lampadina non si accenderà o viceversa se spacchiamo un oggetto che emette luce, la luce non si spegnerà.
La cosa più fantastica che solo gli onironauti più esperti riescono a fare è controllare il proprio sogno per fare delle azioni che gli saranno utili nella realtà: come ad esempio studiare mentre sognano o superare le loro paure.
Inoltre molti onironauti riescono a controllare il proprio sogno per ottenere svariati poteri come: la super forza, la super velocità, la telecinesi o il teletrasporto.

Luca Sazzini

Pubblicato in Spazio studenti, Viaggi | Lascia un commento

Oscar 2017

La cerimonia, andata in onda domenica 26 Febbraio, è la 89esima edizione degli Oscar, ed è stata ricca di colpi di scena, risate e “dolci” sorprese. A dare il via alla serata è stata la magnifica performance di Justin Timberlake in Can’t stop the feeling. Quest’anno la cerimonia è stata presentata da Jimmy Kimmel, il quale con i suoi scherzi e burle è riuscito a rendere la serata memorabile. Durante la serata infatti ha fatto battute su diversi attori come Merly Streep, Andrew Garfield, e Matt Damon, con il quale sembra avere una questione personale irrisolta. E poi a meravigliare la platea è stata la caduta improvvisa di paracaduti contenenti caramelle e biscotti: una piacevole sorpresa che ha fatto tornare tutti di nuovo bambini.

Ma veniamo dunque ai premi della serata: Continua a leggere

Pubblicato in Cinema e libri | Lascia un commento

Le notti bianche, di Fëdor Dostoevskij

dostoevskij.jpgCapita di soffrire, moltissimo a volte; e proprio questo che accade al giovane sognatore di questo lungo e intenso racconto.
Tutto comincia in una notte incantevole, “una di quelle che succedono solo se si è giovani”. Qui il protagonista incontra per caso una ragazza che riesce a risvegliare in lui l’amore. Proprio per questo sentimento il  nostro eroe romantico abbandona coraggiosamente il rassicurante mondo dei sogni per aprirsi finalmente alla vita.
Solo che quando lei gli fa gentilmente notare di amare un altro, l’illusione svanisce fino a diventare sempre piú incosistente, sempre piú rarefatta, lasciando sprigionar tutto il dolore silenzioso di un sognatore interrotto.
Il libro, veloce e piacevole da leggere, scritto in modo sublime, lascia a mio avviso interrogativi sul valore autentico delle illusioni.
Possono bastare a giustificare una vita?
Possono crearne un’altra  o perfino sostituirla?
E soprattutto, possono durare?

Paolo De Angelis

Pubblicato in Cinema e libri | Lascia un commento

Sherlock

aaa.jpg
La serie di Sherlock è ambientata ai giorni d’oggi, in cui reduce dalla guerra in Afghanistan, il dottor John Watson deve ritrovare il suo posto nella società civile. Watson decide quindi di trovare un coinquilino con il quale dividere le spese, ed è così che si ritrova a vivere con l’eccentrico Sherlock Holmes, tra i detective più promettenti di Londra, il quale vede in Watson il compagno di investigazioni ideale. Continua a leggere

Pubblicato in Serie TV | Lascia un commento

Immigrazione e Accoglienza

Serata di dibattito e approfondimento sul tema”Immigrazione e accoglienza”.
28 Febbraio ore 20:30 Sala Silentium.
Non mancate!dd

Pubblicato in Cronaca interna, Eventi | Lascia un commento